E chiamale se vuoi (le mozioni)

by

Roma, 12 ottobre – Si è svolta ieri, nella cornice di un hotel romano, la Convenzione del PD, passo #16 dell’agile percorso che condurrà all’elezione del leader del partito. Ricordiamo che gli eletti a questa Convenzione sono stati decisi dai cosiddetti pre-congressi, i quali erano stati a loro volta determinati in flessibili mini-riunioni, composte secondo i risultati dei micro-incontri. La Convenzione di ieri ha ridotto il numero dei candidati leader a tre nomi, che si sfideranno nelle primarie: Franceschini, D’Alema (che, indisponibile, ha delegato Bersani a rappresentarlo) e Marino. I tre si sottoporranno alle primarie del 25 ottobre, a un eventuale confronto congressuale e, alla peggio, al lancio della moneta. Quello che è certo è che il momento dell’elezione del nuovo segretario coinciderà, inevitabilmente, con l’avvio della fase precongressuale che ne designerà il successore.

Ma torniamo alla Convenzione di ieri, aperta con un minuto di raccoglimento per il Presidente Napolitano e funestata da uno scherzo di cattivo gusto: qualcuno ha sparso la voce che Berlusconi si era dimesso, gettando nel panico e nel caos i massimi dirigenti del PD che prontamente lo hanno invitato a ripensare tale decisione. Chiarito l’equivoco i tre candidati alla segreteria hanno presentato le loro mozioni.

Mozione Bersani E’ la preferita dagli iscritti del partito. Si basa su un’idea a suo modo rivoluzionaria: trasformare il PD in un partito di sinistra, costringendo in questo modo i centristi a uscirne. Poi allearsi con gli stessi centristi e, sfruttandone la posizione di debolezza, accettarne le condizioni. D’Alema, grande sponsor di questa mozione, spiega così la sua strategia: “Confondere gli elettori che cercano un politico che inizia per Ber. E quando sarà il turno di Fini abbiamo pronta la Finocchiaro”. Punti forti: lo sconto per i soci Coop al momento delle Primarie. Punti deboli: in caso di vittoria Bersani dovrà sottoporsi al più volte rinviato trapianto di capelli.

Mozione Franceschini La mozione dell’attuale segretario raccoglie l’eredità dei padri fondatori Prodi e Veltroni che, dopo la nascita del PD, lo abbandonarono in una cesta sulla riva del Tevere. Franceschini con orgoglio rivendica la necessità di “correre da soli”: “Forse è vero che con il 25% non si può governare ma non è che posso fare tutto io”. Con lui Rosy Bindi e Debora Serracchiani, entrambe più famose che belle e intelligenti. Punti forti: finchè resta lui, non torna Veltroni. Punti deboli: la presenza nella sua lista dei teo-dem, che in caso di sconfitta lo sottoporranno all’Inquisizione

Mozione Marino Nata dalla rete, la mozione Marino si sviluppa su un’idea di partito laico e moderno, magari da candidare in Spagna visto che da noi non ci sono possibilità. Per sfatare i luoghi comuni che vorrebbero la mozione troppo concentrata sul testamento biologico Marino ha presentato un ampio programma che spazia dall’economia (i costi del testamento biologico) all’ambiente (l’impatto sull’ecosistema del testamento biologico). La mozione considererebbe un 10% alle primarie come un buon risultato: con l’11% si stappa lo champagne, con l’11,5% si chiede di governare il partito.  Punti forti: il PD avrà un testamento biologico. Punti deboli: in caso di sua vittoria il Vaticano invaderà l’Italia.

Annunci

4 Risposte to “E chiamale se vuoi (le mozioni)”

  1. Ylenia Zambito Says:

    Gauardate che la Bindi sta con Bersani!

  2. Alessandro Battistello Says:

    cmq bellissimo!
    avanti così

  3. Il Partito Democratico e la campagna elettorale permanente | .commEurope Says:

    […] problema è che il Partito Democratico difficilmente potrebbe decidere qualcosa da solo, nonostante i mille organi oggetto di ilarità da parte di chi è stufo di vedere bizantinismi e lotte di potere. Chiunque sarà il Segretario […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: