Archive for giugno 2010

Marcello, vieni dentro!

29 giugno 2010

Dell’Utri condannato per mafia, proprio oggi che ricorre l’anniversario della nascita di Lapalisse.

Per i fatti commessi dopo il 1992, tuttavia, la reato è stato derubricato da “associazione mafiosa” a “abitudine”.

I giovani del Pdl: “Ma il nostro eroe è Borsellino.” Sottinteso: “il”.

Anticipi, Posticipi e Ritardi

26 giugno 2010

Lamberto Cardia è il nuovo presidente delle Ferrovie dello Stato. Si è presentato al primo CdA con 30’ di ritardo.

Brancher non può avvalersi del legittimo impedimento perché è senza portafoglio: «E chi si fida a portarlo in Consiglio dei Ministri?» il suo secco commento.

Cesare Prandelli si scusa con i tifosi per l’esclusione della nazionale dal mondiale. Il prossimo.

Bicchiere mezzo pieno, parte seconda

25 giugno 2010

Non tutto è perduto. La Padania, per esempio, è passata agli ottavi dove incontrerà Mirabilandia.

(Una volta gli schizofrenici avevano l’amico invisibile. Ora hanno le nazioni inesistenti.)

Il neoministro Brancher, appena eletto, ha chiesto il legittimo impedimento. Ecco, tra i danni dell’eliminazione dell’Italia c’è che lo abbiamo saputo.

Smamma Africa

25 giugno 2010

Mondiali, Francia e Italia sotto processo. Sarkhozy convoca Henry, Berlusconi la fidanzata di Quagliarella.

Lippi: “Colpa mia”. I giocatori: “No, colpa nostra”. Sono in confusione anche su questo.

Ieri intanto si è conclusa la partita di tennis più lunga della storia. Fini si è dimesso.

Bicchiere mezzo pieno

24 giugno 2010

Lippi non perde la fiducia: “Se l’aereo non cade nemmeno al ritorno, la spedizione non sarà stata del tutto fallimentare.”

Nomen ematomen

24 giugno 2010

Lecco, un immigrato argentino denuncia i carabinieri: “Mi hanno pestato e torturato”. In Italia chiamarsi Diaz non è mai una buona idea.

Faccio fantasie sul perchè Berlusconi intervenga sempre più spesso telefonicamente alle riunioni. Per esempio ieri pensavo a lui che spiega al telefono la manovra a una platea di piccoli imprenditori mentre nel suo ufficio una piccola imprenditrice gli fa un pompino. Aumenta l’empatia. Certo, l’idea che chi chiama al telefono sia un imitatore e che lui sia morto è più stuzzicante, ma probabilmente troppo ottimista.

I fiumi di porpora

23 giugno 2010

Il Cardinale Sepe: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Sì bravo, così poi ci costruite altre case per Bertolaso.

Si è paragonato a Cristo. Ma almeno l’altro era finito in galera.

Bossi: “La Nazionale comprerà la partita con la Slovacchia”. No, gliela regalerà Propaganda Fide.

Col federalismo arriverà una tassa comunale sulla casa: l’Imu, che in padano vuol dire Ici.

Dopo il referendum-flop Marchionne rilancia: “E se portassimo Pomigliano d’Arco in Polonia?”

Maturità, polemiche per la traccia sugli UFO. Anche perchè qualcuno l’aveva ricevuta da Vega la sera prima.

Morto Saramago, Nobel per la Letteratura. Ancora battuto Philip Roth.

(Saramago? Ora lo scopriremo.)

Disco Inferno

9 giugno 2010

Per Berlusconi rispettare la Costituzione è una fatica “infernale”. Farsi i cazzi propri invece è una sensazione paradisiaca.

Intanto il premier attacca ancora i pm: “Se continuano le indagini ritiro la Protezione Civile dall’Aquila. E porto via il pallone. E spero che venga un altro terremoto. Tiè.”

Domani parte la nuova edizione del TG1. Cambiano scenografia, simbolo e sigla. Per non disorientare troppo gli spettatori le menzogne rimarranno inalterate.

Approvata dalla Commissione RAI la norma che obbliga a indicare sui titoli di coda il compenso ricevuto dai conduttori. Vespa dovrà aggiungere anche il benessere fisico che prova intervistando Berlusconi.

La denuncia del Gran Maestro: “Nei partiti di sinistra quattromila massoni”. E PD sarebbe un’abbreviazione.

Mondiali, Lippi fiducioso: “Toh, l’aereo non è caduto”.

Ubi mini, mini mini

8 giugno 2010

Nessuno scandalo sull’introduzione del nuovo “reato sessuale di lieve entità”: si applica solo agli ultrasettantenni già operati alla prostata.

Ad oggi si registra una sola domanda di sanatoria per il condono sui mini abusi edilizi: è stata presentata dall’Italia in Miniatura. Tutta.

Esplode la protesta contro l’imposizione Ue di portare l’età pensionabile delle donne a 65 anni: «leso il diritto al godimento di una prolungata vedovanza» sostengono i sindacati.

La scure della Gelmini si abbatte sulle scuole superiori. La materia più penalizzata è l’Italiano, soprattutto al classico. Seguono i laboratori di chimica e fisica per il liceo scientifico. Azzerate le ore di volo all’aeronautico; l’accademia navale avrà sede a Biella.

QI in picchiata

3 giugno 2010

Marco Borriello, fresco trombato dalla Nazionale, si schiera contro Saviano. Pronto il rinnovo del contratto al Milan fino al 2087.

Il vice ministro Paolo Romani insulta il Tg3, Rainews e la Dandini. Pronta la nomina a Super Saiyan.

Il Vaticano inasprisce le pene dell’inferno per i sacerdoti molestatori di bambini: la condanna non è retroattiva.

La Regione Veneto ha emesso le linee guida per accedere ai trapianti: esclusi coloro che hanno un QI inferiore a 50. Contrari sinistra e la Chiesa. Favorevole il dott. Mengele. L’elettorato leghista non sa, non ha capito.