Libia(m): l’amore ai tempi della collera

by

Gli studenti libici hanno organizzato per il 17 febbraio la Giornata della Collera contro il regime di Gheddafi: fallito per un soffio il gemellaggio con l’analoga manifestazione che si svolgerà in tutte le piazze il giorno 13 contro il suo omologo italiano.

«È un pover’uomo, non ha colpe» ha affermato il colonnello, affrettandosi a precisare che si riferiva a Mubarak.
Intanto, come già Tunisia, Egitto, Yemen, Giordania, Marocco, Algeria e Siria, anche il governo italiano cede alla pressante richiesta di riforme economiche della piazza. Affari.
La novità più rilevante è l’investimento di 100 milioni di euro sulla banda larga. Per qualche tempo infatti i festini si potranno organizzare solo su skype da San Vittore.

In attesa delle prossime giornate della collera intanto, oggi si è celebrata la giornata del coma vegetativo. È stata, come da più parti auspicato, una giornata moscia. Anche se, a confronto con la vivacità della sinistra, pareva di stare al carnevale di Rio.

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , ,

Una Risposta to “Libia(m): l’amore ai tempi della collera”

  1. Zabajone e i Profeti « Zabajone Says:

    […] bullandosi di avere anticipato la rivoluzione libica già il 10 febbraio scorso, rilancia con una previsione globale, dichiarando l’esatto ordine di caduta dei regimi, […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: