Archive for the ‘sbattuto fresco’ Category

Responsabilità limitata

22 ottobre 2011

Dice Vendola che i Black bloc sono figli del precariato. Da parte di padre può darsi, perché sulla mamma avrei da dissentire.

Scilipoti infiamma il congresso dei Responsabili citando La Tempesta di Shakespeare: «Siamo fatti della stessa materia di cui è fatta la sugna».

(alcuni mesi fa)
– Ti do il voto ma in cambio voglio movimento e convention
– No, dai, il movimento, no.
– Sì, e con il Tao come simbolo.
– Cazzo c’entra il Tao?
– (fa il labbrino)
– Ok, vada per il Tao.

Annunci

La pioggia sul Pigneto

21 ottobre 2011

La mia parrucca, le Amazzoni e il figlio calciatore all’amico Silvio.

E giunto nel paradiso islamico al posto delle vergini trovò i passeggeri di Lockerbie.

Gheddafi, Berlusconi commenta “Sic transit gloria mundi”. L’ennesima promessa che non rispetterà.

(Se gli fosse scappato “Sic transit gloria gaynor” sarebbe stato perfetto, però.)

Dopo gli scontri di sabato Roma sconvolta da un nubifragio. Martedì previste le locuste.

Nuovamente arrestato Er Pelliccia: stava lanciando un idrante.

Preoccupazione alla Apple: iCloud fa acqua da tutte le parti.

Ai em ze most perseguitated one in ze uorld

26 maggio 2011

Yes Mr. President, yes. Ai fac ze ian gherl, bat ze old red uan uont tu fac mi. So, ui hev tu riform ze giustis, before ze stiupid uoman lost Milan. Uot? Not ze futbal tim, ze siti, ze siti uid ze Madunina… Ar iu sciuar tu bi american? Uere iu lern inglish, in Nairobi? Ah, ah, ah, uell… der is e frenc en inglish end uan italian… Mr. President? Mr. President!?! Ai hev not iet finisc!

Smascherato il programma del subdolo Pisapia

21 maggio 2011

Stasera ho capito: il subdolo Pisapia vuole una zingaropoli islamica.
Il primo punto del suo programma infatti è quello di convertire all’islam tutti gli zingari, ché loro son cristiani ortodossi e cattolici.
Tuttavia l’infido Pisapia vuol anche fare di Milano una Stalingrado italiana. Non per quel suo valore, che la storia tramanda, di città che oppose eroica resistenza all’assedio nazista, ma per via della sua esecrabile credenza politica.
Il che significa che il secondo passo, indispensabile alla fondazione di Pisapingrado, è far diventare comunisti tutti gli islamici. Il sovversivo Pisapia, forte del sostegno delle televisoni rosse, delle toghe terroriste e degli inculcatori della scuola pubblica, riuscirà nella diabolica impresa di conciliare, nelle menti inculcate, l’islamismo integralista di tipo nomade con l’ateismo comunista.
E che cosa faranno questi nuovi soggetti così generati? Sembra scontato: ruberanno automobili per trasportare abusivamente fino a Palazzo Marino le coppie gay che ivi vi si sposeranno secondo il rito cattoislamosovietico che prevede la decapitazione del celebrante e il lancio della di lui testa agli ospiti riuniti alle spalle della sposa.
Meno male che qualche telegiornale diretto da direttori con la schiena dritta mi ha tolto il velo dagli occhi. Velo islamico, oltretutto.

Punto e basta

29 marzo 2011

“Tutti quei profughi a Lampedusa? Non una minaccia, ma un’opportunità”, ha dichiarato Marchionne aprendo uno stabilimento sull’isola.

Intanto funziona il piano del Ministro Frattini: spostare l’isola di un paio di chilometri ogni notte per renderla introvabile.

O, in alternativa, metterci i naufraghi della Ventura.

L’assedio

29 marzo 2011

Ruby sarà testimone sia a carico che a discarico: 50 l’accusa, 100 la difesa, 150 in camera.

“Nessun pericolo”, assicurano i tecnici della centrale di Fukushima, dalla loro conferenza stampa a Forum.

Bocchino ammette di aver avuto una relazione con la Carfagna. Gli piace vincere facile.

In arrivo altri 2000 profughi: la Lega tifa tsunami.

Io non ho paura

17 marzo 2011

Rapinata in casa la conduttrice del TG1 Cristina Guerra, che ha convinto i malviventi della sua impossibilità ad aprire la cassaforte. L’abitudine alla menzogna.

Qui Roma

17 marzo 2011

Grande interesse dei giornali stranieri per la festa dell’unità d’Italia. Persino La Padania ha mandato un corrispondente.

Ma quello che stupisce è la posizione di Bertone, che ha sostenuto il ruolo della Chiesa nel Risorgimento. Pare che a Porta Pia loro picconassero da dentro.

Dieci cose che capiteranno in un futuro prossimo, quando saremo invasi dai libici

3 marzo 2011

1) Il Papa dirà che la poligamia va bene, ma non quella tra gay

2) Qualcuno avrà nostalgia dei rumeni

3) Dalla De Filippi aggiungeranno alla squadra blu e a quella bianca anche la squadra marroncina

4) Verrà approvato il federalismo etnico

5) Gheddafi ci chiederà dei soldi perché gli abbiamo rubato il popolo

6) Berlusconi glieli darà

7) Ogni città avrà un minareto, ma il muezzin potrà intonare solo canzoni di Albano

8 ) Il governo accelererà i progetti per il ponte di Bengasi

9) Il candidato del PD alle primarie verrà battuto da un cammello

10) Vincerà comunque la Lega, per arginare quei terroni del Ciad

Questo è un paese per Nilla Pizzini

2 marzo 2011

Il Sig. B. non può permettersi un cellulare: lo spiano. Molto meglio affidarsi ai cari, vecchi pizzini, dice.
Non solo.
Da vero paladino della morale e del libero mercato ha sentenziato: “niente adozioni, cari single, se volete avere a che fare con delle minori le pagate anche voi, come tutti”
Che poi, il Signor B. che difende i valori tradizionali della famiglia è credibile come Steve Jobs che parla bene di Windows 95.

Intanto non diminuisce l’allarme immigrazione. Non solo da Tunisia, Egitto e Libia si paventa un esodo biblico, ma i venti di rivolta in Cina fanno temere addirittura l’Apocalisse: fatte le debite proporzioni, Frattini si attende dal lontano oriente un’ondata migratoria di nove miliardi di persone, ma anche di più. Pare che comunque la maggior parte saranno assorbiti alle prossime primarie dal Pd di Napoli.