Posts Tagged ‘Bondi’

Dieci emergenze inventate per screditare l’Italia (secondo quella gran testa del Frattini)

26 novembre 2010

1 L’emergenza rifiuti a Napoli (terroni che non si lavano, figurati se buttano la spazza)
2 Il crollo della casa dei Gladiatori a Pompei (che ci ringrazino semmai che è stata in piedi tutto ‘sto tempo)
3 Le rivelazioni di Wikileaks (sia mai che dicono chi è stato a Piazza della Loggia)
4 L’inchiesta su Enav e Finmeccanica (ragazzate)
5 Il caso Ruby (puttanate)
6 L’infortunio a Pippo Inzaghi (per il quale avevamo tra l’altro pensato alla Presidenza della Camera)
7 Bondi alla Cultura (quelle poesie di Vanity Fair possono solo averle inventate i comunisti)
8 La cassa integrazione (ci sono solo occupati e fannulloni)
9 La protesta di studenti e ricercatori (Fede dice “menategli”)
10 Emilio Fede menato (studenti e ricercatori dicono “alè”)

I dieci sistemi elettorali preferiti dai politici italiani con un intruso che è anche l’unica persona seria

2 settembre 2010

Gasparri Maurizio: sistema proporzionale elementare in base otto nelle regioni che abbiano almeno tre lati esposti a nord.

Bondi Sandro: sistema uninominale bavoso sproporzionale in esametri inutili con riporto

Siffredi Rocco: sistema polinominale esagerato a triplo turno. Se non è serata.

Berlusconi Silvio: sistema uninominale a voto telecomandato con maggioranza assoluta e candidature successive allo spoglio.

Fazio Ferruccio: sistema uninominale a doppio turno di guardia. Candidati reperibili solo dopo le 18.00. Gratis.

Gelmini Maristella: sistema proporzionale alla reggina con meritocrazia alla membro di segugio.

Anonima: sistema proporzionale alla Grazioli con quoziente a ingoio.

Veltroni Valter: sistema uninominale secco con correttivo proporzionale Stars and Stripes e/o viceversa.

Cota Roberto: sistema maggioritario dubitativo con voto ad minchiam.

Bossi Umberto: sistema proporzionale duro con premio segregazionista e riscossione unicredit. Cospargere con abbondante grana libico.

Fini Gianfranco: sistema proporzionale inverso alla monegasca con lucidatura a feltri.

Dieci cose che può fare Berlusconi per non andare a elezioni anticipate (seguite dagli appunti manoscritti a mano da lui medesimo personalmente)

23 agosto 2010
  1. Allearsi con Franceschini (è carino come Fini, ma almeno di politica non capisce un cazzo)
  2. Trovare il punto debole di Bocchino (consultare la Carfagna)
  3. Chiedere a Bossi la tabellina del 3 (di solito a 9 gli scatta la sincope)
  4. Evitare il logoramento da parte dei finiani (ordinare duecento casse di Cynar)
  5. Sposare una figlia di Casini (stavolta intestarle solo un appartamento a Novedrate e impuntarsi sulla separazione dei beni)
  6. Far scrivere a Feltri che Di Pietro ha chiesto soldi a Verdini per andare a trans (la prossima volta aspettare che Marrazzo si candidi alla guida del Pd)
  7. Sostituire Bondi con Alfonso Signorini (tanto la cultura a puttane c’è già andata e da coordinare ormai ci sono solo le cravatte di Bonaiuti)
  8. Chiedere a Tremonti la tabellina del 3 (fino a 6 ha suggerito a Bossi, poi si è stizzito perché lo interrompevano di continuo)
  9. Mettere una testa di cavallo nel letto di Napolitano (dedicarla a Vittorio Mangano)
  10. Stilare una lista di finiani recuperabili (mandarla via sms a Quelli che il calcio)

Ignobili resti

23 Mag 2010

Bondi: «Fango su di me, non posso difendermi». Sandro, non è fango…

Al congresso della ritrovata unità, Bersani invita a sentirsi tutti segretari: vendute 2435 magliette con un bersaglio sulla schiena.
Bersani ha poi elogiato la categoria degli insegnanti definendoli “eroi dei tempi moderni”: non tutti Pier Luigi, non tutti, pensa a quelli che hanno dato la maturità a Renzo Bossi.

Berlusconi: «Non tocco pensioni e sanità». Vero, il lavoro sporco lo fa fare a Tremonti.

Alla notizia che Niccolò Copernico è stato sepolto con tutti gli onori nel duomo di Frombork, dove era stato inumato anonimamente 467 anni fa, la Binetti ha commentato: «Conclusioni affrettate».

Maria Luisa Busi lascia la conduzione del Tg1 delle 20. Minzolini sta cercando un sostituto gradito alla maggioranza: ballottaggio tra Topo Gigio e Arlecchino.