Posts Tagged ‘Frattini’

Questo è un paese per Nilla Pizzini

2 marzo 2011

Il Sig. B. non può permettersi un cellulare: lo spiano. Molto meglio affidarsi ai cari, vecchi pizzini, dice.
Non solo.
Da vero paladino della morale e del libero mercato ha sentenziato: “niente adozioni, cari single, se volete avere a che fare con delle minori le pagate anche voi, come tutti”
Che poi, il Signor B. che difende i valori tradizionali della famiglia è credibile come Steve Jobs che parla bene di Windows 95.

Intanto non diminuisce l’allarme immigrazione. Non solo da Tunisia, Egitto e Libia si paventa un esodo biblico, ma i venti di rivolta in Cina fanno temere addirittura l’Apocalisse: fatte le debite proporzioni, Frattini si attende dal lontano oriente un’ondata migratoria di nove miliardi di persone, ma anche di più. Pare che comunque la maggior parte saranno assorbiti alle prossime primarie dal Pd di Napoli.

Annunci

Epocale

24 febbraio 2011

Prima dovevano essere diecimila, poi trecentomila, poi ieri hanno previsto l’emigrazione di un milione e mezzo di persone.
Qualcuno dica a Frattini che i libici sono sei milioni, e qualcuno deve rimanere a spegnere le luci.

Vuoti di potere

2 febbraio 2011

Frattini è indagato dal tribunale dei ministri per abuso d’ufficio: ne occupa uno da anni inutilmente.

Daniela Santachè ha ricevuto il mandato di illustrare le realizzazioni del governo Berlusconi: la difficoltà consiste nel farlo restando vestita.

Che la situazione del nostro Paese sia grave lo testimonia la visita di Barbareschi al Premier: il popolare attore ha aspettato che Berlusconi cominciasse a parlare, poi ha copiato il saluto parola per parola.

Conversioni a gettone

30 agosto 2010

Franco Frattini respinge le accuse per avere ricevuto Gheddafi: «Credevo fosse Tony Santagata».

Per festeggiare il secondo anniversario del trattato di amicizia tra Italia e Libia, l’aviazione francese abbatterà un aereo di linea su Ustica. Per rendere più spettacolare l’evento il velivolo cadrà su un barcone di clandestini.

Sfortunato episodio all’aeroporto: all’aereo presidenziale è stata messa la scaletta.

Assoldate 500 hostess per una conferenza sul Corano: il discorso del colonnello è stato così persuasivo che due di loro hanno soffocato i genitori nel sonno, una ha sgozzato il tassista e sedici hanno torturato la colf.

In realtà tre delle ragazze si sono effettivamente convertite. Gheddafi ha officiato un rito velocizzato per regolarizzare la loro scelta. Poi si è chiuso la patta ed è tornato a sparare cazzate in attesa di fottersi anche Unicredit, Telecom, Terna, Finmeccanica, Impregilo, Generali e l’Eni.