Posts Tagged ‘Ruby’

L’assedio

29 marzo 2011

Ruby sarà testimone sia a carico che a discarico: 50 l’accusa, 100 la difesa, 150 in camera.

“Nessun pericolo”, assicurano i tecnici della centrale di Fukushima, dalla loro conferenza stampa a Forum.

Bocchino ammette di aver avuto una relazione con la Carfagna. Gli piace vincere facile.

In arrivo altri 2000 profughi: la Lega tifa tsunami.

Annunci

La corte dei conti

10 febbraio 2011

Berlusconi “Mi chiedo chi pagherà per tutto questo”. Per gli sms della Tommasi c’è Infinity Messaggi, per il resto non guardare noi.

“Farò causa allo Stato”. Per poi comprarselo al fallimento.

“I PM di Milano? Un’avanguardia rivoluzionaria”. E quel martelletto potrebbe essere un’arma impropria.

Partito preso

18 gennaio 2011

Dieci emergenze inventate per screditare l’Italia (secondo quella gran testa del Frattini)

26 novembre 2010

1 L’emergenza rifiuti a Napoli (terroni che non si lavano, figurati se buttano la spazza)
2 Il crollo della casa dei Gladiatori a Pompei (che ci ringrazino semmai che è stata in piedi tutto ‘sto tempo)
3 Le rivelazioni di Wikileaks (sia mai che dicono chi è stato a Piazza della Loggia)
4 L’inchiesta su Enav e Finmeccanica (ragazzate)
5 Il caso Ruby (puttanate)
6 L’infortunio a Pippo Inzaghi (per il quale avevamo tra l’altro pensato alla Presidenza della Camera)
7 Bondi alla Cultura (quelle poesie di Vanity Fair possono solo averle inventate i comunisti)
8 La cassa integrazione (ci sono solo occupati e fannulloni)
9 La protesta di studenti e ricercatori (Fede dice “menategli”)
10 Emilio Fede menato (studenti e ricercatori dicono “alè”)

Non mi ricordar, means don’t forget you are my bunga bunga

3 novembre 2010

Presto si potranno cancellare i ricordi dolorosi grazie a una proteina: prenotate 59.999.999 dosi.

L’uno superstite invita gli italiani a non leggere i giornali sulle sue storielle piccanti: dice che ha dei filmini amatoriali da paura.

Si fanno sentire anche i legali di Sabrina Misseri. Chiedono la scarcerazione immediata della loro assistita: «Basterebbe una telefonata…»