Archive for aprile 2010

Che la pillola va giù

30 aprile 2010

Bastava un cucchiaio di zucchero per salvare Cucchi, dice il TG1. Per salvare il TG1, invece, servono badilate di merda.

Alla fine comunque Cucchi non è stato assassinato. I mercati gli hanno tolto la fiducia.

Nel nuovo lodo Alfano saranno esclusi dall’immunità i presidenti di Camera e Senato. Si butta Schifani con l’acqua sporca.

Intanto Scajola dice che stavolta non si dimetterà. L’assoluzione di Stasi ha aperto nuove speranze un po’ in tutti.

Domani è la festa del lavoro. Per un giovane su tre, invece, è un normale sabato.

Annunci

Spezzeremo il rating alla Grecia

28 aprile 2010

Standard & Poor’s: «i titoli greci sono spazzatura». Declassati una tacca sotto a quelli del giornale di Feltri.

Finalmente al via la PEC (posta elettronica certificata), con la quale i cittadini potranno comunicare con la Pubblica Amministrazione. Diabolico il RAR (risponditore automatico random), che risponde ai cittadini con messaggi tipo: “deve rivolgersi all’ufficio in fondo al corridoio”, “il collega è assente per malattia”, “torno subito”.

A Salerno, Cirielli cancella la Resistenza e dà tutto il merito della Liberazione agli americani. Si lavora già alla modifica del testo di Beautiful Hallo (aka Hi Gorgeous).

Dieci cose che può fare Berlusconi dopo aver licenziato Fini

23 aprile 2010

1 Imporre l’IVA a San Marino
2 Concedere l’indipendenza alla Scozia
3 Riabilitare Stalin
4 Far interdire Mandela
5 Cambiare il finale di Rocky
6 Obbligare alla prova costume in parlamento
7 Far dimostrare il teorema di Fermat a Gasparri
8 Partorire
9 Resuscitare Nereo Rocco
10 Licenziare Obama

Dieci cose che possono capitare a Fini stasera, al rientro a casa

22 aprile 2010

1 Scoprire che è stato un sogno
2 Essere rapito da un UFO
3 Scindersi in atomi e ricomporsi con la faccia di Gasparri
4 Essere divorato da un tirannosauro
5 Trovarsi Platinette nel letto
6 Incontrare il fantasma di Almirante che lo cazzia
7 Essere cacciato anche dalla sua compagna
8 Finire in un universo parallelo nel quale lui è Berlusconi
9 Essere trasformato in compost
10 Diventare segretario del PD

Dire, Fare, Futuro, Lettera, Testamento

20 aprile 2010

Alle 9 Fini era virtualmente fuori dal Pdl.
Alle 10 era di nuovo dentro e progettava di formare una corrente.
Alle 11 sosteneva di non poter stare in un partito nel quale c’è Berlusconi.
Alle 12 incontrava Berlusconi e lo intimava di uscire dal Pdl.
Alle 13 si arrendeva senza condizioni a Berlusconi.
Alle 14 presentava il simbolo del suo nuovo partito.
Alle 15 La Russa gli dava pubblicamente del pirla.
Alle 16 contava quelli che stavano con lui e il totale faceva due.
Alle 17 veniva messo in minoranza nel nuovo partito.
Alle 18 Gasparri negava di averlo mai conosciuto.
Alle 19 si concentrava sui lavori della Camera per non pensare.
Alle 20 confluiva per alcuni minuti nel movimento di Storace.
Alle 21 era virtualmente dentro al Pdl.
Alle 22 andava a letto, stremato.

Venti cose che chiederà la Lega, ora che Fini non c’è più

16 aprile 2010

1. Il federalismo
2. Le banche del nord
3. Le banche del centro
4. Le banche del sud
5. Renzo Bossi protagonista del prossimo film di Moccia
6. Un astronauta leghista su ogni shuttle
7. Un nuovo ministero dal nome buffo
8. L’annessione alla Jacuzia
9. Il lato oscuro della forza
10. Il filmino porno di Sandra Bullock
11. Un Oscar
12. Un Nobel
13. Lo scudetto del 2006 assegnato all’Inter
14. I diritti d’autore su Volare
15. La villa di Arcore
16. Le ospiti della villa di Arcore
17. I posti da giudice a Forum
18. La Barilla
19. La foresta amazzonica
20. Il Popolo della Libertà

Ogni tre passi

15 aprile 2010

Morto Vianello. Sollievo tra i Watussi quando si è saputo che era Raimondo.

Dopo l’incontro con Fini Berlusconi minaccia di cacciarlo dalla Presidenza della Camera. Quando dice che il Parlamento è una rottura di coglioni, questo intende.

Il TG1 perde un milione di spettatori. Gente che pur di non vedere Minzolini preferisce informarsi sul web o interpretando visceri di animali.

Risolvere i problemi della ggente

15 aprile 2010

Pdl e Lega approvano in commissione la caccia no limits: le deroghe riguardano l’allungamento del calendario venatorio nelle riserve, nei campi nomadi e nei centri di prima accoglienza.

Nell’incontro a Palazzo Grazioli con Berlusconi, Bossi si è detto preoccupato per gli interessi degli agricoltori: «tuttavia Galan è una garanzia, uno che ha lavorato in Publitalia, di letame ne capisce»

E pensare che pareva brutto mangiarli

10 aprile 2010

JR aka B16 è interessato a incontrare le vittime degli abusi. Citofonare Giusy.

Incontri ravvicinati del quarto potere

5 aprile 2010

Io sono sicuro che un giorno gli alieni scenderanno sulla terra, con grandi astronavi che si piazzano sopra gli edifici pubblici del mondo e provano a comunicare con noi con note musicali e raggi mentali come nei film di fantascienza.
Poi, resisi conto che così nessuno li capisce, mandano avanti un alieno che si sforza di parlare la nostra lingua.
E lui ci spiegherà che per anni ci hanno guardato senza intervenire, limitandosi a sfrecciare nel nostro cielo.
Ci dirà che più volte sono stati tentati di fare qualcosa, specie quando la roba che vedevano era davvero grossa, tipo l’Olocausto e la diffusione dei McDonalds.
Ma si sono sempre trattenuti perchè pensavano, da intelligenze superiori quali sono, che dovevamo capire da soli i nostri errori e dovevano imparare da essi e dovevamo superarli.
Negli ultimi tempi, però, alcuni segnali gli hanno fatto intendere che stavamo passando il limite. Che era necessario scendere, per il nostro bene.
Hanno discusso a lungo, nei loro concili intergalattici. Poi ha prevalso la maggioranza e sono venuti.
Sono scesi con le loro grandi astronavi sugli edifici pubblici del mondo, ci hanno spiegato qual è il problema.
Noi, a malincuore, abbiamo consegnato loro Feltri e Belpietro.
E poi abbiamo guardato le loro astronavi ripartire, probabilmente per sempre.