Archive for febbraio 2010

Ogni cosa al suo posto

28 febbraio 2010

Durante la notte è stato trovato un mucchio di letame fuori dalla sede della Lega Nord a Genova. La Digos ha aperto un’inchiesta per accertare come abbia fatto a uscire nonostante le serrande chiuse.

Napolitano invita a evitare tensioni fra i poteri dello stato: Berlusconi, per dare un segnale forte, ha tolto l’amicizia su facebook a Di Girolamo, Cosentino e Cuffaro.

Polemiche nel Pdl per l’esclusione della propria lista in provincia di Roma. Il responsabile elettorale, che ha consegnato i documenti dopo la scadenza, si giustifica: “I morti sono lunghi da morire a firmare”.

Annunci

Ndriiiin ndriiiiin

26 febbraio 2010

Pronta la bozza di legge anti-corruzione del Pdl. Chi verrà condannato non potrà candidarsi per cinque anni, nei quali gestirà la tesoreria del partito.

Schifani esprime irritazione per l’appartenenza alla mafia del senatore Di Girolamo: “E’ una vergogna che certe cose le debba venire a sapere dai giornali.”

La Cassazione cancella la condanna di Mills: “Il reato è prescritto perchè avvenuto a fine 1999 e non a inizio 2000. E il fallo era iniziato fuori area.”

Dopo la condanna dei suoi manager Google lancia GJail, il nuovo servizio di posta carceraria.

Cellular line

23 febbraio 2010

Fastweb coinvolta nello caso riciclaggio-ndrangheta. Mi era venuto il dubbio vedendo Valentino Rossi mangiare la ‘nduja negli spot.

Nello scandalo anche una società della galassia Telecom. No, purtroppo non è l’Inter.

Affiliati alla ndrangheta avrebbero compilato false schede elettorali per un candidato del Pdl. Una volta che lavi le mani dal sangue e impari a fare la ics il più è fatto.

Continua la polemica tra Tremonti e Banca d’Italia sullo scudo fiscale. Ora sono d’accordo sulle cifre ma non sulla direzione che ha preso il denaro.

Cambia la legge sul biotestamento. Ora valgono solo quelli compilati dopo morti.

Ancora successi per gli azzurri impegnati nell’Olimpiade di Vancouver. Ieri in albergo Blardone ha battuto Fabris a rubamazzetto.

Corrotti e mazziati

19 febbraio 2010

Berlusconi detta nuove misure anticorruzione: le buste devono essere più grandi.

Comunque il Premier è stato categorico, i corrotti fuori dai partiti. Giusto, ci vuole sempre qualcuno che faccia il palo.

Lievito Bertolaso

12 febbraio 2010

Osteria dell’emergenza

11 febbraio 2010

Osteria dell’emergenza
devo agire con urgenza
voglio fare quattro salti
vi procuro tanti appalti
daccela a ber tolaso
daccela a ber tolà…

Osteria del magistrato
cazzo, m’han intercettato
corro al telegiornale
faccio il martire mondiale
daccela a ber tolaso
daccela a ber tolà…

Osteria, le dimissioni
l’ha rimesse Berlusconi
ma se capita un sinistro
forse mi faran ministro
daccela a ber tolaso
daccela a ber tolà…

Tutti giù per Teheran

9 febbraio 2010

Gli aggressori iraniani gridavano “Morte all’Italia, Morte a Berlusconi”. E tenete conto che gli elettori del PD di solito condividono molto meno del 50% dei programmi del partito.

Secondo me non scoppierà mai la guerra con l’Iran. Frattini si spettinerebbe.

Berlusconi: “Disposto a incontrare Ahmadinejad.” Preparata per l’occasione la battuta sull’apertura delle persiane.

Ciancimino jr: “In una lettera di Provenzano al presidente iraniano suggerimenti sul nucleare”

Lettera a B.

9 febbraio 2010

Frittole, inverno quasi 2000.

Santissimo Berlusconi, come sei bello, quanto ci piaci a noi due!
Scusa le volgarità eventuali. Santissimo, potresti fondare un partito, se puoi, eh…?
Berlusconi, che c’è? E che è? Oh… Diamoci una calmata, eh, oh… e che è?

Qua pare che ogni cosa, ogni cosa uno non si può muovere che questo e quello, e pure per te.
Oh. Noi siamo due personcine perbene che non facciamo male a nessuno,
che non farebbero male nemmeno a una mosca, figuriamoci a un santone come te.
Anzi, no, no, anzi, varrai più di una mosca.

Noi ti salutiamo con la nostra faccia sotto i tuoi piedi, senza chiederti nemmeno di stare fermo, puoi muoverti quanto ti pare e piace e noi zitti sotto.
Scusa per il paragone tra la mosca e un sant’uomo come te, non volevamo minimamente offendere.
I tuoi peccatori di prima, con la faccia dove sappiamo, sempre zitti, sotto.

Bernardo e Matteo

Posta nostra

8 febbraio 2010

Casini dice che le rivelazioni di Ciancimino jr sui rapporti tra Stato e mafia sono false. E se lo dice lui che ha notizie di prima mano c’è da crederci.

Secondo il figlio dell’ex sindaco Forza Italia nacque per desiderio dei mafiosi. Bondi invece è un’idea del demonio.

Ci sarebbe una lettera di Provenzano a Berlusconi. Quell’anno che Babbo Natale ne ricevette una in meno.

Solo che ora quella lettera sembra sparita. Ma noi confidiamo nella De Filippi.

Monòpoli e i suoi coetanei

8 febbraio 2010

Per i suoi 75 anni il gioco del Monopoli sostituisce il denaro con le carte di credito. Meno pubblicizzata la seconda innovazione: se hai comprato Parco della Vittoria elettorale o Palazzo Grazioli, qualunque sia la carta imprevisti che peschi, non vai in prigione causa legittimo impedimento.